Istruttore di nuoto, guida alla formazione e ai corsi

Pubblicato il da Alberto Rigamonti

l'Istruttore di nuoto è un lavoro molto richiesto in Italia, soprattutto in villaggi vacanze e piscine di città dove turisti e non desiderano nuotare soprattutto nelle giornate estive. Tutti coloro che sono in grado di nuotare più o meno bene possono accedere ai corsi di formazione ed ottenere il brevetto di nuoto per diventare istruttore di nuoto, bagnino etc. Vediamo come diventare un istruttore di nuoto a tutti gli effetti.

Il corso della Federazione Italiana Nuoto

Per diventare istruttore di nuoto, sia di primo che di secondo livello, bisogna seguire uno dei corsi FIN, ovvero della federazione italiana nuoto, organizzati dai vari comitati regionali.

Dopo essersi informati riguardo la presenza di corsi per ottenere il brevetto di istruttore di nuoto nella propria città e aver compilato/consegnato tutti i moduli (compreso uno di idoneità fisica), inizierà un corso formato da lezioni sia pratiche che teoriche. Durante il corso, che durerà 95 ore, bisognerà anche fare un tirocinio presso una piscina autorizzata della propria città, ed essere confermati da un istruttore o un allenatore di nuoto presente nella medesima piscina. Il tirocinio è necessario per ottenere accesso agli esami.

La prova d'esame

La prova d'esame si dividerà in prova scritta ed orale. La prova scritta interesserà principalmente la parte teorica affronata durante il corso, comprensiva di domanda sia aperte che chiuse per un totale di 30 quesiti. Dopo aver superato la prima prova si dovrà affronare quella orale, che interesserà il lavoro fatto in piscina e durante il tirocigno lungo il periodo del corso. Superato l'esame si avrà un brevetto di primo livello, che, dietro compenso, si dovrà aggiornare presso il comitato regionale ogni anno. Se entro i due anni successivi non si affronterà il corso per diventare istruttore di secondo livello la validità del primo brevetto cadrà. Il corso di secondo livello consisterà principalmente nell'apprendere i diversi metodi d'insegnamento e sarà diviso in 62 ore di lezione. Dopo aver superato anche il secondo corso si avrà un brevetto valido a tutti gli effetti a livello nazionale. Il brevetto garantisce la possibilità di lavorare sia come libero professionista che in strutture di vario genere, e in estate anche presso villaggi vacanze o stabilimenti balneari.

1 Veduta di una piscina al coperto, con in primo piano i it:blocchi diswimming boy

Commenta il post