Spostamenti e trasferimenti influenzano il benessere psicologico

Pubblicato il da Widenous

Recenti studi hanno affermato che chi da bambino era costratto a viaggiare e trasferirsi spesso, da adulto aveva una propensione ad avere relazioni umane di minore qualità, con una vita meno incline al benessere e con gradi di felicità da raggiungere più difficili.

 

In particolare modo è risultato che i bambini che si spostano spesso tendono ad avere prestazioni peggiori a scuola e hanno più problemi comportamentali rispetto a quelli che crescono sempre nello stesso luogo. Ciò colpisce principalmente le personalità nevrotiche e/o introverse, che potrebbero non riuscire a riconoscere un luogo affettivo nei loro continui spostamenti, e quindi privati di un certo meccanismo di sicurezza simile a quello che attribuiamo alla madre nei primi mesi di vita.

 

 


Commenta il post